13 big per l'Emilia

 

 

Nei giorni immediatamente successivi agli eventi sismici che a maggio hanno colpito la popolazione dell’Emilia Romagna, 13 big della musica italiana hanno deciso di dare il loro sostegno con un grande e significativo concerto che svoltosi il 22 settembre al Campovolo di Reggio Emilia.
 
Biagio Antonacci, Claudio Baglioni, Elisa, Tiziano Ferro, Giorgia, Lorenzo Jovanotti, Ligabue, Litfiba, Fiorella Mannoia, negramaro, Nomadi, Laura Pausini*, Renato Zero e Zucchero, questi i grandi artisti che hanno deciso di esprimere solidarietà alla popolazione colpita dal sisma e di aiutare la raccolta dei fondi per la ricostruzione.
 
*Laura Pausini non ha potuto partecipare al concerto (per informazioni leggere la nota ufficiale)
 
La musica e i suoi protagonisti, come in passato e come è successo con il concerto degli Artisti Emiliani allo Stadio Dall’Ara di Bologna, possono fare cose importanti, possono smuovere le coscienze e non far dimenticare, possono farci sentire uniti. Il 22 settembre al Campovolo c'era l’Italia tutta, centinaia, migliaia di battiti che attraverso la musica diventeranno un solo grande battito, un battito di solidarietà, pieno di speranza, emozioni e voglia di ricominciare e ricostruire.
 
L’obiettivo dell’evento, a cui gli artisti hanno partecipato senza percepire alcun compenso, è quello di devolvere l’intero incasso a uno degli obiettivi primari sottoposti dalla Regione Emilia Romagna che, con il suo presidente Vasco Errani (nominato commissario per la ricostruzione), è promotrice dell’iniziativa. Vista l'urgenza di dare una scuola ai 140.000 studenti che a settembre devono tornare nelle aule, gli organizzatori e gli artisti hanno concordato che l’intera raccolta fondi sarà destinata alla ricostruzione di una o più scuole. L'utilizzo dei fondi, così come tutte le spese sostenute, saranno rigidamente controllati e revisionati da un apposito ente e documentati in tempo reale su http://www.italialovesemilia.it/obiettivo-trasparenza
 
A sostenere i costi e a contribuire con ulteriori fondi, saranno alcune tra le più importanti realtà dell’industria privata italiana.

 

Fai una donazione ora

sfy39587stf03
sfy39587stp14